Confronti Efficaci

FBU Academy Conflitti Confronti Family Business stress-2061408_640

 

Nessun confronto è neutro. Ogni volta che ci interfacciamo con qualcun altro, qualunque sia il motivo, qualunque sia la relazione, stiamo attivando un processo che ha a che fare con interessi ed emozioni. Pensiamo a chi incrociamo camminando sul marciapiede, lasciamo spazio o no, incrociamo lo sguardo con un sorriso o no?

Se questo accade con dei perfetti sconosciuti che si incrociano per strada cosa potremmo dire dei confronti che viviamo nelle nostre imprese di famiglia, dove gli interessi economici sono importanti e le emozioni in gioco sono significative?

Imparare a gestire i confronti, fare in modo che siano costruttivi e che non diventino conflitti è una delle più importanti competenze per la vita di tutti e ancor di più per imprenditori e membri di imprese di famiglia.

 

Ma perché nascono i conflitti e c’è bisogno di imparare a confrontarci?

Per il semplice motivo che viviamo in un ambiente che cambia e gli equilibri che tengono insieme il sistema familiare e quello dell’impresa richiedono un continuo aggiornamento.

È il cambiamento che la vita propone che chiede un continuo adattamento reciproco, la capacità di definire nuovi equilibri e nuove soluzioni. Ma non è facile perché appena dobbiamo confrontarci iniziano le difficoltà.

La difficoltà di ascoltare, la prima delle arti che sono alla base del confronto, e poi la difficoltà di sostenere le nostre posizioni, di saper parlare con influenza per guidare la conversazione.

E allora spesso, soprattutto nelle nostre imprese di famiglia, cadiamo in due estremi, da una parte l’evitamento e dall’altra l’aggressività.

 

Evitiamo il conflitto e mascheriamo quello che vogliamo per quieto vivere, con un alto rischio di ipocrisie salvo poi scoppiare nei momenti meno opportuni, oppure siamo sempre così tesi che non riusciamo a confrontarci e ogni minimo argomento è fonte di discussioni estenuanti che non producono decisioni efficaci e minano la serenità delle relazioni.

Per questo bisogna confrontarci a partire dalla condivisione della realtà da una parte e la prospettiva di sviluppo dall’altra imparando definire bene i nostri obiettivi e cercando alleati piuttosto che controparti.

Invece tante volte entriamo in conflitto con gli altri perché non soddisfano le nostre aspettative, non sono e non fanno quello che vorremmo. Altre volte ci troviamo impotenti di fronte ai comportamenti conflittuali dell’altro, senza capire come comportarci e quale è la nostra parte nel conflitto dimenticandoci che per confliggere bisogna essere in due.

 

I corsi di negoziazione ci insegnano che la nostra forza contrattuale non sta dentro il conflitto ma fuori. Ci spiegano che è fondamentale cercare delle alternative negoziali, altri clienti o altri fornitori, in modo da non subire la controparte.

Il problema è che nei nostri confronti nelle imprese di famiglia ci sentiamo spesso impotenti. Con genitori o figli, mariti o mogli, fratelli o cugini ci troviamo spesso bloccati in un sistema non ottimale ma da cui è difficile uscire.

La soluzione allora non è uscire dalla relazione ma costruire insieme soluzioni e permettere a tutti di mettersi in gioco ridefinendo di volta in volta gli equilibri che salvaguardino le relazioni e soluzioni operative che sappiano valorizzare gli obiettivi ed i talenti di tutti sia che si riesca a stare insieme, sia che si decida di affrontare strade diverse.

 

Noi di FBU sappiamo quanto possa essere difficile affrontare certi temi all'interno dell'impresa di famiglia. Abbiamo, quindi, creato tre kit di strumenti, che hanno lo scopo di aiutarti a gestire dinamiche complesse.

 

Scarica gli Strumenti FBU

 

 

Luca Marcolin

Author: Luca Marcolin