Come gestire lo stress nelle imprese di famiglia

Imprese di Famiglia Coronavirus FBU Club Stress

Lo stress è una reazione delle persone di fronte a stimoli, sollecitazioni e pressioni provenienti dall’ambiente in cui sono inserite. In situazioni di stress le persone possono sviluppare disturbi e patologie di tipo fisiologico, psicologico e comportamentale come gastralgie, dermatosi, ansia, depressione, abuso di sostanze, aumento del tabagismo e altre reazioni dannose per la salute.

 

L’ambiente di lavoro costituisce una delle fonti principali di stress per le persone e incide profondamente sul loro stato di benessere. Questo soprattutto nel contesto attuale in cui il mondo del lavoro è sempre più dinamico e in continua trasformazione, e le aziende richiedono un alto investimento di risorse fisiche e mentali ai propri collaboratori nello svolgimento del loro ruolo.

 

Ma entriamo più nello specifico: che cos'è lo stress da lavoro? La Commissione Europea nel 2000 e L’Accordo Quadro Europeo del 2004 lo definiscono così:

 

la reazione emotiva, cognitiva, comportamentale e fisiologica ad aspetti avversi e nocivi del contenuto, dell’ambiente e dell’organizzazione del lavoro. Uno stato caratterizzato da livelli elevati di eccitazione e ansia, spesso accompagnati da senso di inadeguatezza. Una condizione che può essere accompagnata da disturbi o disfunzioni di natura fisica, psicologica o sociale ed è conseguenza del fatto che taluni individui non si sentono in grado di corrispondere alle richieste o alle aspettative riposte in loro.

 

Quali sono le cause dello stress da lavoro?

 

Secondo l’Health and Safety Executive (HSE), l’istituto britannico per la sicurezza nei luoghi di lavoro, questo è influenzato da diversi fattori riconducibili a 6 aspetti:

  • domanda: la quantità di lavoro che viene assegnato, come viene organizzato e in quale ambiente deve essere svolto dalla persona incaricata;
  • controllo: il grado di autonomia che ha la persona nello svolgimento del proprio lavoro;
  • supporto: la possibilità o meno di ricevere aiuto e incoraggiamento da colleghi e superiori;
  • relazioni: l’esistenza di una rete di buone relazioni con superiori, sottoposti e colleghi;
  • ruolo: la chiarezza del ruolo che un dipendente ricopre e degli obiettivi che deve raggiungere;
  • cambiamento: la gestione e la comunicazione dei cambiamenti in atto da parte dell’organizzazione in cui si inserisce la persona.


Ridurre lo stress da lavoro: quali sono i vantaggi?

 

Tenere sotto controllo e ridurre i livelli di stress all’interno della propria organizzazione è propedeutico alla promozione del benessere delle persone che lavorano in un’azienda, un’istituzione, un ente. Questo si riflette sul miglioramento dei processi su cui l’organizzazione è basata, sia dal punto di vista della loro efficacia che della loro efficienza: assicura il raggiungimento degli obiettivi di business e ottimizza l’utilizzo delle risorse umane adibite al raggiungimento di questi obiettivi.

 

Imparando a riconoscere e gestire lo stress da lavoro nei tuoi familiari e collaboratori, avrai le conoscenze per provare a ridurlo e otterrai molteplici vantaggi. Ad esempio potrai prevenire i conflitti, gli infortuni, le assenze per malattie fisiche o psicologiche e potrai migliorare la soddisfazione e la produttività dei collaboratori, il clima interno e la capacità di collaborazione tra familiari e dipendenti.

 

Lo stress durante COVID-19

 

In questo periodo di crisi e di emergenza sanitaria, lo stress è un fattore all’ordine del giorno, sia in famiglia che nell’impresa. Ecco perché abbiamo organizzato un ciclo di incontri online con Roberto Marini (psicologo del lavoro) in cui capire come gestire lo stress tipico di questo momento nelle tre dimensioni:

 

  1. Personale: lavorare su di sé per gestire questo periodo di stress. Prima di poter dare agli altri, dobbiamo assicurarci di avere risorse ed energie per guidare il nostro cambiamento e quello di chi ci sta attorno.
  2. Familiare: lo stress provocato da una crisi può mettere in serio pericolo l’equilibrio familiare e la guida dell’azienda. Quindi è importante curare la famiglia imprenditoriale per favorire il benessere di azienda e famiglia.
  3. Aziendale: ripensare l’azienda in questa nuova normalità. Capiremo come affrontare l’integrazione interna all’impresa e come integrarci con il mondo esterno e la sua evoluzione.

 

Gli incontri sono gratuiti, ma con obbligo di iscrizione

Iscriviti ai meeting!

Roberto Marini

Author: Roberto Marini