5 consigli utili per le Imprese di Famiglia

Imprese di Famiglia Family Business Strumenti FBU

Il 2020 è ormai iniziato da un mese: è cominciato con tensioni internazionali, crisi ambientali, poca crescita, grandi pressioni fiscali. Fare impresa è sempre più un’impresa e il senso di sconforto e isolamento possono rendere davvero difficile il mestiere dell’imprenditore.

È facile fare i pessimisti ed è ancora più facile promettere formule di successo a chi cerca disperatamente qualcosa in cui credere. Noi non abbiamo ricette infallibili, ma vogliamo condividere 5 spunti che possono aiutarti a trovare senso in quello che fai e la forza per affrontare le sfide che hai davanti. 

1. L’evoluzione del business

Qualunque sia il business in cui siamo coinvolti, la parola chiave è innovazione. Può essere di prodotto o di mercato, tecnologica o digitale, ma in un mondo che cambia, e lo fa sempre più velocemente, la chiave dell’innovazione è sempre la più rilevante. Ci sono molti strumenti per guardare al modello di business dell’azienda e facilitare l’innovazione, ma la vera sfida è coltivare e mantenere una cultura del rischio imprenditoriale. Quali risorse e strumenti stiamo mettendo in gioco per assicurarci di non rimanere ancorati al nostro vecchio modello di business? Come creiamo spazio per nuove iniziative imprenditoriali?

2. L’allineamento del vertice

Il cambiamento sempre più accelerato porta una naturale spinta alla disintegrazione dei sistemi. Se siamo soli al comando rischiamo di essere sempre più sotto pressione. Se condividiamo le scelte tra soci-amministratori siamo sempre più a rischio di dinamiche conflittuali. Il problema è che sotto pressione i meccanismi di confronto e di decisione passano in secondo piano. Potrebbe sembrare che non ci sia tempo per gestire i confronti e la costruzione del consenso richiedere troppe energie. Eppure la spinta all’emergenza e la pressione sui risultati possono essere occasioni per fare squadra. La più grande responsabilità è creare l’allineamento e l’integrazione al vertice dell’azienda. Il tempo non è mai il problema; il problema è l’importanza e la priorità che diamo alle cose.

3. I risultati a breve termine

Il modo migliore per fare squadra è ottenere risultati a breve termine. Mettere sotto osservazione la gestione corrente, trovare le piccole vittorie dei miglioramenti quotidiani, razionalizzare le pratiche operative non ci assicura di stare al passo con il cambiamento, ma ci aiuta ad ottenere i migliori risultati dalla gestione corrente e a non sprecare risorse preziose da investire sui nuovi fronti. Inoltre, ci aiuta a costruire una base di fiducia e uno spirito di squadra. Coltivare il senso di responsabilità di tutti è il modo per far sentire tutti partecipi e importanti per assicurare i risultati di oggi e la soddisfazione di domani.

4. La crescita del team

Quando si è sotto pressione, il rischio di ogni azienda è quello di non avere e non percepire l’urgenza di investire sulle persone. Anzi, la prima cosa che si taglia è il tempo per la formazione e lo sviluppo dei collaboratori, paradossalmente proprio perché visto come una sorta di benefit non direttamente collegato con i risultati aziendali. Ma la cura per la crescita dei collaboratori è soprattutto quella che si mette in campo con la supervisione quotidiana. Come stiamo monitorando l’attività dei nostri collaboratori? Come ci preoccupiamo di aiutarli ad acquisire nuove competenze sul campo? Come e quanto regolarmente ci confrontiamo per dare loro supporto e valutare la loro prestazione?

5. L’integrazione in famiglia

E infine la famiglia. In un periodo di grande cambiamento rischiamo di impegnare così tante energie nel lavoro da non averne più per la famiglia. Il rischio di darsi per scontati, di non voler aprire conversazioni che temiamo difficili. Con mogli e mariti, figli e genitori il rischio più grande è di non creare le occasioni per condividere aspettative e scoprire frustranti diversità di vedute. Ma soprattutto è fondamentale coltivare tempo di qualità per confronti autentici che riguardano il legame della famiglia con il business, il suo governo e le sue regole. Così come i tempi e i modi per il passaggio del testimone. Che prospettive vogliamo coltivare per il coinvolgimento della famiglia in azienda? Chi e quando sarà chiamato a sostituire gli attuali leader? 

È un nuovo anno per tutti, l’ambiente economico e sociale è lo stesso. Quello che fa la differenza è come reagiamo ad esso. Potremmo lamentarci di non esserci preparati prima, ma di fronte agli ostacoli che ci si parano davanti abbiamo la possibilità di fare del 2020 l’anno in cui prepararci al meglio a quanto accadrà.

Il modello e gli strumenti FBU affrontano tutti gli aspetti che abbiamo proposto. Scaricali gratuitamente! E se hai bisogno contattaci: sarà una bella occasione per confrontarci e stabilire come il 2020 sarà un anno di crescita nel business e in famiglia.
Scarica gli Strumenti FBU

Luca Marcolin

Author: Luca Marcolin